Il colosso Mc Donald si converte al packaging compostabile

Dopo l’inserimento delle cannucce in Pla, approdate in tutto il Regno Unito dal 2018, il grande colosso americano ha deciso di prepararsi per l’introduzione di altri prodotto monouso compostabili, in seguito al decreto del 2021 che vieta l’uso della plastica nelle stoviglie monouso.

Il test è partito in Germania, quindi in dimensioni esigue e locali, per analizzare la risposta del cliente a questa novità.

Gli store in questione hanno fornito ai loro clienti piatti e posate in carta o in legno o in bamboo, 100% biodegradabili e compostabili e packaging per il delivery in materiali fatti con erba o comunque componenti provenienti dalla natura.

Il Regno Unito aveva fornito un esempio positivo ed entusiasmante: sostituendo involucri di plastica per le insalate e hamburger, con prodotti interamente riciclabili, gli stores erano stati capaci di ridurre la quantità di plastica di circa 400 tonnellate all’anno. Cifre impressionanti che fanno comprendere quanto uso e abuso si è verificato negli anni passati senza una consapevolezza sia dei fruitori che dei fornitori.

Anche il Canada ha voluto seguire la moda, fornendo tovaglioli in fibre naturali e biodegradabili.

Esempi che il competitore storico, Burger King, ha gia messo in pratica eliminando completamente i giocattoli in plastica all’interno del loro Happy Meal d’asporto.

Le cose stanno cambiando.