Cosa differenzia il compostabile dal biodegradabile
Vivere in maniera ecosostenibilie è l’obiettivo per il futuro, ma ancora in molti fanno confusione tra i termini “biodegradabile” e “compostabile”. Spesso si crede che possano essere sinonimi ma la verità è che tra i due non c’è paragone che tenga. Per non incorrere più nell’errore cercheremo di fare un po' di chiarezza in tal senso. Come indica il termine stesso, un prodotto compostabile si caratterizza per la capacità di trasformarsi da materiale organico in compost mediante un processo di degradazione, dunque non sarà solo in grado di biodegradarsi ma persino di disintegrarsi, motivo per cui i prodotti compostabili possono essere gettati direttamente nel bidoncino dell’umido. Il compostaggio può essere praticato a livello industriale o anche domestico, anche se il processo amatoriale è meno controllato e richiede più tempo. Negli impianti industriali invece, i macchinari hanno dei livelli prestabiliti di calore e umidità per favorire l’azione dei microrganismi che decompongono il compost. La differenza tra compostabile e biodegradabile riguarda i tempi di decomposizione. La normativa EN 13432 considera compostabile qualsiasi prodotto che si decomponga in 90 giorni riducendosi a frammenti inferiori ai 2 mm, in condizioni ambientali ricche di anidride carbonica. Il materiale in questione subisce una decomposizione biologica che produce anidride carbonica, acqua, sostanze inorganiche e biomassa. Mentre nel caso dei materiali biodegradabili, la stessa norma stabilisce che una sostanza (o materiale) è considerata biodegradabile quando almeno il 90% si decomponga nell’arco di sei mesi in frammenti inferiori ai 2 mm. I prodotti biodegradabili devono essere opportunamente differenziati e non possono essere smaltiti nell’umido, ma nel contenitore della plastica. Inizia anche tu a compiere quei piccoli gesti che salverebbero l’ambiente. Non chiedere cosa può fare il mondo per salvare il Pianeta, chiediti in che modo puoi contribuire tu nel farlo. Cambia qualcuna delle tue abitudini per essere parte attiva della rivoluzione Green.